STELLA

UNA STELLA CHE BRILLA NEL CIELO, UNA DELLE TANTE, MA NON ESPRIMETE DESIDERI, NON E' UNA STELLA CADENTE..E' UNA STELLA CHE CERCA LA LUCE PER CAPIRCI QUALCOSA IN QUESTO STRANO PIANETA, UNA STELLA ALLA RICERCA DELLA VERITA', O PERLOMENO CI PROVA , MAI DISPERARE...

21 novembre 2006

BULLISMO E PUPISMO...
C'è Vespa che parla di bullismo stasera...
Ma che parliamo a fare? Di generazione in generazione stiamo crescendo dei poveri infelici, che non sono in grado di lottare, di perdere, la sofferenza, il sacrificio...Noi vogliamo il meglio per loro, gli evitiamo i problemi, li mandiamo nella scuole migliori, li vestiamo firmati, gli regaliamo il cellulare ultima generazione (che non sanno manco usare), gli compriamo la macchina nuova con la quale si vanno a schiantare il sabato sera, gli evitiamo tutti i problemi, li difendiamo nei processi dove sono accusati di stupro, li accompagnamo ai provini del grande fratello, scriviamo alla De filippi perchè li faccia partecipare alla sua trasmissione... cosa possiamo pretendere da loro, loro sono quelli che abbiamo creato a nostra immagine e somiglianza, loro dovrebbero essere quelli che non siamo stati noi, i nostri progetti, i nostri sogni, quello che non abbiamo potuto realizzare nella nostra vita. Forse dobbiamo iniziare tutti quanti da capo, genitori, insegnanti, società civile, tutti quanti...e un po' più di silenzio per favore, spegniamo la tv e parliamoci di più.

3 Comments:

  • At 10:41, Blogger Luigi said…

    Tutto giusto, e faccio alcune annotazioni: credo che non sia mai stato difficile come adesso essere genitori, perchè mai come adesso la sfera dell'educazione, non molto tempo fa riservata esclusivamente all'ambiente familiare ed alla scuola, è percorsa da migliaia di distrazioni che, piano piano, hanno soppiantato i due soggetti che ho detto. La cosa triste, tristissima, secondo me, è che noi genitori non riusciamo quasi mai ad essere veramente "interessanti" per i nostri figli, perchè troppo stressati, disattenti alla loro crescita, e deleghiamo ad una scuola ormai fatiscente (non solo nei locali, anche nell'intelligenza), alla televisione, ai belli ed alle belle che la riempiono, ai soldi, alle vacanze, ai beni materiali di cui ci piace circondarci ed all'invidia per le cose che non ci possiamo permettere (che il più delle volte sentiamo come una frustrazione, anche se questo non è il mio caso) quel compito educativo che ci dovrebbe competere, e dal quale abbiamo abdicato.
    Questa nostra società sta facendo, secondo me, un esperimento sociale più pericoloso di un test nucleare: creare una generazione che succhia il latte educazionale non attraverso l'esperienza della generazione precedente, ma dai mass media; e visto quello che si vede in giro, sono molto, molto, molto preoccupato...

     
  • At 12:03, Blogger Fabrizio Gattuso said…

    forse è questo dare troppo che porta questa insoddisfazione..però resta il fatto che le nuove generazioni vivono in un mondo diverso da quello che puoi aver vissuto te..questo fattore non è da sottovalutare..

     
  • At 15:43, Blogger Ed said…

    Ecco il punto: non gli abbiamo comprato il SUV!

     

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home